La via facile: i Raccomandati

Titolo: (Ai raccomandati) C’è chi dice no

Genere: Commedia

Anno di uscita: 2011

Nazione: Italia

Attori: Luca Argentero, Paola Cortellesi, Paolo Ruffini, Myriam Catania Giorgio Albertazzi, Claudio Bigagli, Marco Bocci, Max Mazzotta, Roberto Citran

Casa cinematografica: Cattleya

Regia: Giambattista Avellino

Voto: 7

Dopo quindici anni, grazie ad una cena, tre compagni di classe si ritrovano circondati da persone che hanno fatto carriera grazie a una raccomandazione. Max (Luca Argentero), giornalista di successo, dopo i sacrifici fatti dal padre ferroviere, si vede soffiato il proprio contratto a tempo indeterminato da una figlia di papà; Irma (Paola Cortellesi), medico, a causa dell’assunzione della nuova fidanzata del primario, perde il lavoro e Samuele, avvocato laureato in diritto penale, desidera diventare ricercatore, ma si vede superato dal genero stupido del preside dell’Università. Stanchi di essere messi da par te e di essere sorpassati da incapaci, iniziano azioni di vendetta e stalking contro i raccomandati. Per riprendersi i propri posti di lavoro creano la squadra “I pirati del merito”. Il film rappresenta la cultura dilagante della cosiddetta “via facile”; si fa successo non grazie alle proprie abilità e capacità, ma in base alle proprie conoscenze e parentele, soffiando il posto a chi invece si è applicato e impegnato per raggiungere i propri obiettivi. Il film è indirizzato ad un ampio pubblico, poiché la trama ripercorre storie realistiche: a chi non è mai capitato di essere sorpassato da un raccomandato? Il messaggio tuttavia lancia anche un appello contraddittorio, in quanto sembra individuare l’unica soluzione possibile nella fuga: “Giovani andate all’estero se volete concludere qualcosa della vostra vita, perché in Italia vanno avanti solo i raccomandati”.