16 aprile 1988-16 aprile 2013: 25 anni dalla morte del senatore Roberto Ruffilli

 La Fondazione “Roberto Ruffilli” per i 25 anni dalla morte del senatore forlivese (16 aprile 1988-16 aprile 2013) propone una serie di iniziative nei giorni del  16 e 17 aprile, in particolare un convegno che porta il titolo “Fare misura”.

MISURA – si legge nella locandina – è la virtù che oggi più manca nello smarrimento generale di fronte al cambiamento del nostro mondo: sia quello globale – che ci tiene svegli la notte a seguire in tempo reale un evento sportivo, un dibattito politico o una catastrofe naturale, lontano da noi – sia anche quello locale del nostro prossimo immediato, da cui ci troviamo sempre più distanti.

MISURA era, invece, una virtù che Roberto possedeva, sia quando faticava a tirare la fine del mese, sia quando, improvvisamente famoso, trattava con i potenti, imponendo loro la semplicità del suo metodo politico.

Proprio per questo, il suo assassinio sembra ancor oggi smisurato e, alla fine, non ancora passato in giudicato.

La Fondazione Ruffilli ha voluto cogliere questta MISURA in tre passaggi che sono stati molto cari anche a lui: il Territorio, la Partecipazione, l’Uomo.

Il programma nelle due giornate di studio e commemorazione prevede:

16 aprile

ore 16, oo Deposizione di una corona in corso Diaz, 166 (abitazione di Roberto Ruffilli)

ore 16,15 Messa nella CHiesa di S. Antonio Abate, corso Diaz, 105

ore 17,30 nel Salone Municipale “Ricordo di Roberto Ruffilli” con gli interventi del Presidente della Fondazione, prof. Pierangelo Schiera, del Sindaco di Forl’. prof. Roberto Balzani, e del prof. Valerio Onida, Presidente emerito della Corte Costituzionale.

ore 18,30/19,15 nel Salone Municipale il monologo di Roberto Mercadini “la più selvaggia sete, la più selvaggia fame”.

17 aprile

ore 10,00-12,30/14,30-16,00 all’Università-Scuola Superiore di Scienze Politiche l’incontro conclusivo di studio su “Uomo, Territorio, Partecipazione“.