“Speak” di Roberta Ruocco contro il femminicidio

Donne. Bianche, nere, con i capelli lunghi o corti, occhi chiari o scuri, basse o alte … sempre donne.

Esseri umani con i propri diritti.

Ma spesso e volentieri sembra che il mondo se ne dimentichi: le donne vengono considerate il sesso debole, che si può sottomettere facilmente e alla fine ci si convince che è così, che le donne non ce la fanno, non sono in grado di reagire, sono “prede” facili che si rinchiudono nel proprio silenzio e tacciono e solo rare volte hanno il coraggio di urlare nei sussurri e nei gesti del loro corpo violato quel dolore inciso nella carne”.

Oggi è il 25 novembre, Giornata Mondiale contro il femminicidio e “Io ci sono Lascia il segno” torna con una nuova iniziativa, la mostra fotografica “SPEAK”, realizzata da Roberta Ruocco, studentessa dell’Istituto Professionale “Roberto Ruffilli” indirizzo “Servizi Commerciali e della Pubblicità”. Gli scatti eloquenti di Roberta sul tema della violenza saranno visibili nella sala interna del chiostro di San Mercuriale da martedì prossimo alle ore 20,30 fino al 30 novembre dalle ore 16,00 alle ore 19,00.

Roberta Ruocco, nell’ambito delle attività di Alternanza Scuola-Lavoro organizzate dall’Istituto in alcuni periodi dell’anno 2014 e svolte con il tutoraggio della Prof.ssa Rosanna Parmeggiani presso l’Agenzia Essere Elite di Forlì, ha saputo dimostrare le sue abilità professionali, collaborando attivamente alla realizzazione della campagna pubblicitaria per il progetto “Adottiamo San Mercuriale”, nonché a quella della Notte Verde e del Buon Vivere 2014.
Durante il suo stage si è fatta notare anche per le sue doti artistico-fotografiche, che si sono sviluppate nel corso degli anni di scuola, a partire dalla sua qualificazione al 3° posto del Concorso “Lara Gentilesca” nel 2012 (Ass.ne Unica LARA ).
Il progetto “SPEAK” nasce da una prima immagine ideata per il concorso “Partecipa anche tu” , indetto lo scorso anno dalla Provincia di Forlì, e si è sviluppato in seguito grazie alla grande passione di Roberta  per il mezzo fotografico e per la sua particolare attenzione alla tematica della violenza sulle donne.
Essere Elite intende riconosce il valore artistico-professionale della giovane studentessa, offrendole con questa mostra un’occasione di visibilità.

timthumb.php