Storia del logo di Katia Zattoni

Il logo del Con-corso di giornalismo – ideato dal grafico e fotografo Nicola Fracchiolla per “Ora Legale” – è il passerotto dal cuore pulsante, Katia Zattoni. Un uccellino – apparentemente fragile – molto tenace e deciso, che tiene sul becco a forma di pennino un ramoscello di ulivo. La codina e il corpo sono un tutt’uno con l’infinito. L’occhio è rivolto al futuro, lo sguardo è indirizzato verso l’alto. E’ in marcia.

Di Katia è stato scritto tanto, da quando è prematuramente scomparsa l’8 ottobre scorso.E’ morta l’assessore Katia Zattoni, 45 anni. Consiglio comunale sospeso tra le lacrime

Assessore nella giunta Balzani, aveva le deleghe al decentramento – partecipazione – Servizi generali – Pace e diritti umani – eventi istituzionali.

Iscritta all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Forlì e Cesena, è autrice di diversi manuali di Diritto civile (Forum giuridici): Separazione e divorzio (Ed. Foschi, novembre 2007), Vivere in condominio (Ed. Foschi, novembre 2007), Difendere l’eredità (Ed. Foschi, febbraio 2008), Tutti i diritti del malato (Ed. Foschi, ottobre 2008)
Autrice di raccolte di Giurisprudenza ragionata: Separazione e divorzio (Ed. Experta, ottobre 2007), Successione e donazione (Ed. Experta, gennaio 2008).
Nel 2003 esordisce nel mondo della poesia vincendo il concorso Coop for words. Vincitrice del concorso nazionale di poesia a tema Il sogno delle donne (2004) e del premio per la sezione poesia del concorso Sguardi sulla città, patrocinato dall’Unione Europea e dalla Regione Emilia Romagna (2005). Suoi testi sono apparsi nei volumi Rap metropolitano (Pendragon, 2003) e Voci di casa (S.ED. Editrice, 2005) e sono stati esposti nel 2006 e nel 2007 all’interno della mostra L’Arte, un messaggio di pace, organizzata dal Comune di Forlì, in occasione della ricorrenza del 25 aprile.

Suoi racconti sono pubblicati nella raccolta Il paese di Bengodi (Pendragon, 2004 – Racconti da un incipit di Valerio Massimo Manfredi) e nell’audiolibro Sapori, arte e territorio a Forlì (Cultura senza frontiere, 2006). Nel luglio del 2008 viene pubblicata la sua silloge Bucare la polvere (L’Arcolaio-Forlì).
Consigliere di Circoscrizione nella legislatura 1995/1999, con incarico di Responsabile della I commissione (Bilancio, Affari istituzionali e generali).
Consigliere di Circoscrizione nella legislatura 2004/2009: dal maggio 2004 a dicembre 2007 con incarico di Vicepresidente e nel gennaio 2008 eletta Presidente di Circoscrizione.
Dal 2008 cura su Facebook la pagina del Gruppo Io so qual è la mia Circoscrizione… E tu?, nella quale è possibile trovare notizie, riferimenti, informazioni sulla vita e le attività delle tre Circoscrizioni cittadine.

Le stelle brillano anche quando la notte è finita

Le stelle brillano anche
quando la notte è finita
e se non le vediamo
è per difetto di costruzione,
– errori di calcolo che
modella la nostra essenza –.

Adoriamo l’ovvio, consumiamo
l’usuale e non deviato,
film e biscotti della pubblicità;
seguiamo i consigli per gli acquisti,
evitando con cura l’intrigante,
il curioso movimento
laterale che sfiora appena i sensi.

E mentre predichiamo che
l’altro è diverso, abbiamo deciso
che chi muore scompare,
che la guerra è terapia chirurgica
dagli insoliti effetti collaterali.

Ma se chi muore scompare
forse più tardi tornerà, come

la luce delle stelle che brillano
anche quando la notte sarà finita.

(da Bucare la polvere)

Il ricordo di Katia Zattoni arriva anche da fuori città: “Era capace di osare”

Un estratto da www.forlitoday.it

Aveva solo 45 anni – scrive Flavio Lotti, direttore del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani – Chi era Katia? Una donna incredibile, colpita da un male incurabile eppure capace di emanare una straordinaria energia positiva. Conosceva il suo destino ma non voleva lasciargli spazio. E riempiva lo spazio della sua vita d’impegno civile, di politica, di passione, di gentilezza, di attenzioni, di disponibilità, di amore, di sorrisi, di umanità. Ne aveva per tutti”, descrive Lotti.

Katia era l’assessore alla pace e ai diritti umani del Comune di Forlì. Una delle poche rimaste a prendersi cura di temi cancellati dall’agenda della politica e di troppe istituzioni. Katia era una che ci credeva e ci lavorava con la fiducia e l’attenzione che si dedica alle persone e alle cose più importanti. Katia era capace di osare anche laddove tutto sembrava più difficile. Credeva, come sono rimasti in pochi, nella partecipazione attiva delle persone e in particolare dei giovani e si adoperava costantemente per il loro coinvolgimento. La Marcia della pace di Forlì è uno dei frutti più belli della sua tenacia.

 

Potrebbe interessarti: http://www.forlitoday.it/cronaca/morte-katia-zattoni-cordoglio-modena-flavio-lotti.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/ForliToday/153595958049491

Katia Zattoni notizie e video

 

Potrebbe interessarti: http://www.forlitoday.it/persone/katia-zattoni/
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/ForliToday/153595958049491

 

Potrebbe interessarti: http://www.forlitoday.it/cronaca/morta-assessore-forli-katia-zattoni.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/ForliToday/153595958049491